rss feed AAA 
Social Network I siti ReMedia

News

Notizie dal mondo ReMedia, notizie dal mondo RAEE, notizie di un'economia del riciclo che sta crescendo, grazie all'aiuto di cittadini, consorzi, aziende, istituzioni, comuni. Eccone una selezione.

Presentato il rapporto del CdC RAEE 2017

28/03/2018

Arriva anche per il 2017 il rapporto del CdC RAEE sulla raccolta dei rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) in Italia. I risultati sono positivi: la raccolta complessiva è pari a 296.274.320 kg e i volumi crescono del 4,7% rispetto all’anno precedente (13 milioni di Kg). Il dato medio pro capite si attesta a 4,9 kg per abitante.

 

Nonostante la crescita della raccolta, rimane una differenza tra le regioni del Nord e quelle del Centro-Sud, dovuta soprattutto al numero dei centri di raccolta presenti sul territorio. Infatti, i centri attivi sul territorio nazionale sono 4.076, ma la loro distribuzione è concentrata soprattutto nelle Regioni del Nord con al primo posto Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta con 20 CdR ogni 100mila abitanti, mentre la Lombardia vanta il maggior numero di strutture: 859 Centri di Raccolta (di cui 522 aperti dalla Distribuzione) e 102 Altri Centri.

 

Guardando al dato territoriale, nelle Regioni del Nord la raccolta è aumentata del 5,30% rispetto al 2016, al Centro del 5,58% e l’area Sud e Isole registra un aumento della raccolta più modesto del 2,19%. A livello regionale le migliori performance nell’incremento della raccolta sono attribuibili a Puglia e Calabria, con un aumento rispettivamente del 12,37% e 11,46%.

 

“Il quadro è positivo – commenta Dezio –  ma gli obiettivi europei ci incalzano e dobbiamo guardare al futuro”. L’aumento della raccolta registrato nel 2017 permette all’Italia di avvicinarsi, anche se in ritardo, al target europeo che obbligava gli Stati membri a raccogliere l’equivalete in peso del 45% dell’immesso a consumo di apparecchi elettronici nei tre anni precedenti.

 

Questa sfida si fa più importante a partire da quando entrerà in vigore il cosiddetto “Open Scope”, che amplierà l’ambito di applicazione del D.Lgs. 49/2014 e di conseguenza la base di immesso a consumo. Non sappiamo quali e quanti saranno i produttori e i prodotti coinvolti – spiega Dezio – ma come per ogni cambiamento sarà necessario lavorare tutti assieme perché questo porti al raggiungimento dei risultati attesi. Il Centro di Coordinamento è in prima linea per agevolare tutti coloro che si troveranno ad affrontare queste novità”.

 



<< Torna all'elenco

CONSORZIO REMEDIA

REMEDIA SERVIZI

Tools

Riciclometro Ricerca Piazzola

Social media

Remedia su facebook - invita gli amici


twitter

Leggi gli ultimi tweet di ReMedia