Amazzonia, uno scudo cibernetico per fermare la deforestazione

Sembra assurdo, eppure è difficile fermare gli umani dal distruggere il proprio pianeta. E allora, forse si possono bloccare le macchine di cui hanno bisogno per farlo. Questo è l’obiettivo del software open source ideato da Akqa, multinazionale della digital transformation. Un’idea nata per combattere ildisboscamento selvaggio dell’Amazzonia, che consiste in un “semplice” software in grado di fermare le macchine escavatrici non appena si avvicinano alle aree protette. Questo è possibile grazie allo sfruttamento dei sistemi Gps presenti nelle macchine. Quando questi vengono localizzati all’interno delle aree protette identificate dallo United nations database for protected areas, governi e ong, il sistema fa sì che i motori si spengano all’istante rendendo impossibile il lavoro.

Sono molti, infatti, i casi in cui – complice la corruzione molto presente in alcune aree geografiche – le risorse vengono sfruttate a danno del pianeta, nonostante la presenza di legislazione internazionale. Da qui la pensata: fermare queste barbarie grazie a un software installabile direttamente sui macchinari: “I costruttori possono installare Code of conscience senza costi aggiuntivi perché imoderni macchinari dispongono già di tutto l’hardware necessario a far girare il software. Sui mezzi di vecchia generazione, invece, Code of conscience funziona tramite un piccolo device a basso costo che abbiamo già prodotto”. L’idea che diviene best practice è ovviamente utilizzabile da qualunque Paese che voglia preservare il proprio territorio dallo sfruttamento commerciale indiscriminato, a zero investimenti pubblici.

Il successo di questa innovativa startup aprirà sicuramente un ampio ventaglio di utilizzo in innumerevoli settori produttivi difficili da conciliare con il rispetto del pianeta.

Un illustre esempio di come la tecnologia possa aiutarci ad essere più virtuosi in ambito green.

Iscriviti alla newsletter.
Scopri tutte le novità Remediapervoi!
Indirizzo Email non valido