Un record allarmante, luglio 2019 il mese più caldo di sempre

Un record che ci auguravamo di non raggiungere, eppure abbiamo appena vissuto il mese più caldo da oltre 140 anni a questa parte, considerata la media di tutto il Pianeta.

Per la precisione, parliamo di 1,2° C sopra il livello del periodo preindustriale. Questi dati arrivano dalla costellazione di satelliti del Copernicus Climate Change Programe, dell’Unione Europea, e non sono per niente buoni considerando anche che – secondo quanto stabilito dagli accordi di Parigi – dovremmo sforzarci di contenere l’aumento entro i 2°C.

Se pure si sa che luglio resta generalmente il mese più caldo dell’anno, quello del 2019 è rovente considerando anche il parallelismo con luglio 2016 che, fino ad adesso, deteneva il record. C’è da specificare però che in quell’anno la temperatura del globo risentiva anche degli effetti del El NiÑo, fenomeno climatico periodico porta a un forte riscaldamento delle acque dell’Oceano Pacifico Centro-Meridionale e Orientale.

Non solo Italia, il caldo record si è registrato anche in Francia e – secondo gli esperti – questo sarebbe dovuto principalmente al contributo umano in tema di emissioni di gas serra. Gli effetti dell’innalzamento delle temperature sono visibili in tutto il mondo: dagli incendi siberiani, alla siccità, allo scioglimento dei ghiacciai.

Iscriviti alla newsletter.
Scopri tutte le novità Remediapervoi!
Indirizzo Email non valido